39. IL RADAR PER TROVARE GLI INSETTI ALIENI

Mai sentito parlare della Vespa Velutina?
Se non sapete di cosa stiamo parlando, non lasciatevi ingannare dal nome suadente! Si tratta infatti di una specie di calabrone invasivo che preda api e apoidei per nutrire le proprie larve e annienta gli alveari. Un vero e proprio problema dunque per gli apicoltori e per la Pubblica Amministrazione che si trovano a dover difendere gli alveari, le persone e l’ambiente.

Il radar armonico messo a punto dal Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari è uno strumento utile a contrastare questa specie, essendo stato progettato per tracciare il volo della Vespa velutina e trovarne i nidi nascosti tra gli alberi. A oggi, il radar è l’unico strumento in grado di consentire l’individuazione dei nidi.

Alla Notte Europea dei Ricercatori avremo la possibilità di osservare questo strumento eccezionale in azione. Sarà infatti installato dal gruppo di ricerca che ne mostrerà le funzionalità utilizzando un palloncino o un drone per la movimentazione del trasponder a diodo. Il radar, che emette un segnale a 9410 MHz, riceve i segnali armonici re-irradiati dai transponder a 18820 MHz.

Potremo così osservare come la scheda di elaborazione trasformi le informazioni ricevute in una traccia dinamica bidimensionale sullo schermo di un PC. L’elaborazione della traccia su computer, sovrapposta a una mappa, consente di delineare le traiettorie di volo dei calabroni diretti al nido.

Protagonista:
Università degli Studi di Torino
Dipartimento/centro: Dipartimento Scienze Agrarie Forestali e Alimentari
Tipologia: pPrototipo
Contatti:

Marco Porporato – marco.porporato@unito.it

Tema:
Ambiente, Energia e Sostenibilità