59. BENI CULTURALI: FORMAZIONE E RICERCA

Cosa è cambiato nella professione del Restauratore negli ultimi decenni?

L’attività di ricerca scientifica e umanistica svolgono un ruolo sempre più importante nel guidare l’importante missione che vede impegnati i Restauratori del terzo millennio per la Conservazione del nostro inestimabile patrimonio Culturale. Per questa ragione l’Università di Torino e il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale hanno attivato il Corso di Laurea in Conservazione e Restauro, che coniuga aspetti legati a discipline diverse di carattere scientifico, storico-artistico e archeologico in un contesto stimolante di confronto interdisciplinare.

Docenti e ricercatori del Corso partecipano alla Notte Europea dei Ricercatori per mostrarci alcuni segreti di un lavoro tanto affascinante che coniuga in maniera sapiente arte e scienza: cosa si cela sotto la superficie di un dipinto, cosa svela una tomografia di raggi X di una statua lignea e quali tecniche all’avanguardia si sono sviluppate per il restauro di un arazzo, un affresco, un reperto archeologico.

Protagonista:
Università degli Studi di Torino
Dipartimento/centro: Dip. Studi Storici, C.D.L. Mag. in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali e Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale"
Tipologie: eEsperimentogGiocopPrototipo
Contatti:

Rosanna Piervittori – rosanna.piervittori@unito.it

Tema:
Scienza e Tecnologia