Sicurezza e open-source

Alcuni studenti di Informatica presenteranno sistemi di sicurezza basati su software

Oggi giorno, molti sistemi comunemente utilizzati per protezione e sicurezza di persone e cose, possono essere realizzati utilizzando hardware a basso costo acquistabile sui più comuni siti di e-commerce, e software open-source. Pochi, però, sono a conoscenza di questa possibilità che, dal punto di vista economico offre molti vantaggi rispetto alle classiche soluzioni offerte dalle aziende che operano nel settore. Un gruppo di studenti del corso di laurea in Informatica presenterà al pubblico alcune soluzioni autorealizzate basate su software open-source, sviluppato nell’ambito del DISIT, e Beaglebone Black, un micro-pc linux progettato per realizzazione di sistemi embedded. Oltre alla funzionalità dei sistemi realizzati, verranno anche illustrati al pubblico i semplici procedimenti mediante cui si può scaricare dalla rete il software necessario ed installarlo su una Beaglebone Black, realizzando sistemi antifurto, sistemi di soccorso per anziani, etc. I visitatori potranno partecipare attivamente sia alle procedure di installazione del software che alla configurazione dei sistemi.

DISIT – V.le Teresa Michel 11 – Aule 304-305

Contatti:

Attilio Giordana